Così come sono

quando qualcosa mi appassiona,

il mio entusiasmo è contagioso...

Sono Federica Keller, nata nel 1978 sotto il segno dello scorpione, mamma di due ragazze, mi definisco semplice, energica, concreta ed entusiasta!
 
Ho per decenni lavorato in ambito amministrativo-contabile. Dopo un cambiamento professionale radicale, oggi il mio obiettivo è condividere trasmettere uno strumento che tanto mi appassiona e affascina, ma soprattutto che mi ha aiutato a ritornare in contatto con me stessa in un momento particolare della mia Vita. Importanti domande affollavano la mia testa, ero in lotta con me stessa e nulla mi dava più soddisfazione.
Dopo vari percorsi di crescita personale alla ricerca di risposte, qualcosa mi prende per mano, è così che nel 2016 incontro la chirologia o più semplicemente l’analisi delle mani.
Questo ha segnato la mia svolta personale e professionale! Ho dato un senso nuovo e diverso a tutte le esperienze personali vissute! Ho deciso quindi di affrontare con coraggio le mie sfide e prendermi in mano!

 
Ho seguito qui in Svizzera una formazione triennale secondo il metodo Life Prints® dell'IIHA.
Dopo un corso annuale in Ticino con il Docente Master Werner Sigrist ho proseguito il mio percorso formativo professionale oltre Gottardo presso Pascal Stössel, allievo diretto di Richard Unger e fondatore della sede Svizzera dell'IIHA.
Un percorso intenso, che mi ha permesso di avere una nuova visione di me stessa, del prossimo e della Vita.
 
Questa consapevolezza mi aiuta quotidianamente in modo concreto a riconoscere e gestire le mie dinamiche personali, accogliere le mie sfide e valorizzare chi sono.
È un supporto incredibile per accompagnare e comprendere le mie figlie nella loro crescita rispettando la loro unicità.
Grazie alla chirologia ho migliorato il mio approccio generale con il prossimo, riuscendo a rapportarmi alle persone con maggiore accettazione e comprensione!

"Il viaggio più difficile di un essere umano
è quello che lo conduce dentro sé stesso
alla scoperta di chi veramente egli è
"

Carl Gustav Jung